LA QUESTIONE DEL RICONOSCIMENTO GIURIDICO DELLE DIFFERENZE CULTURALI NELLE SOCIETÀ PLURALISTE: ALCUNE CONSIDERAZIONI A PARTIRE DALLA GIURISPRUDENZA SUI ROM DELLA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO

Maria Chiara Locchi

Resumo


La “giurisprudenza rom” della Corte Edu si presta a rappresentare una prospettiva significativa di osservazione e rilevazione delle possibili ambiguità del riconoscimento giuridico delle specificità culturali dei gruppi minoritari. L’inquadramento giuridico della materia relativa alla condizione dei membri delle minoranze rom è senz’altro un’operazione complessa, che non si intende affrontare in questa sede e che necessita di essere condotta alla luce di numerosi strumenti normativi di diritto internazionale, comunitario e interno : i pilastri sui quali poggia la tutela giuridica dei rom, da parte della stessa Corte di Strasburgo, possono in ogni caso essere individuati nei principi del “pluralismo”, della “protezione delle minoranze” e dell’“uguaglianza e divieto di discriminazioni” .


Palavras-chave


iconoscimento giuridico, differenze culturali, società pluraliste.

Texto completo:

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14210/nej.v20n1.p6-33